Progettisti

 

All'origine del Progetto un libero professionista (commercialista), originario della Lucchesia, che aveva prestato servizio, come sottufficiale, nelle truppe alpine (109^ Cp. Mortai 120, Btg. "Tirano", Brg. "Orobica" - 4° C.d'A. "Alpino") che fu da subito sostenuto dall'allora Presidente Nazionale dell'U.N.S.I.

Sergente cpl cgd f.Alp.
Lucchesi Ermanno
Maresciallo Maggiore Aiutante
Malagutti Arturo

Classe 1951, frequenta come Allievo Comandante di Squadra la Scuola Militare Alpina di Aosta, dove consegue la qualifica di specialista al tiro mortai 120. 

Viene destinato al Battaglione "Tirano", 5° Rgt Alpini, inquadrato nella Brigata "Orobica", dove presta servizio nella 109^ Compagnia Mortai 120.

Consegue il brevetto di abilitazione al lancio con paracadute sotto controllo militare.

Nel 2007 getta le basi del Progetto che nel 2009, rivisitato nei suoi contenuti, prenderà il nome di "Progetto Formazione Continua" che verrà presentato al Ministero della Difesa.

Dal 2010 fa parte del Comitato Centrale del CISOR (Confédération Interallée Sus-Offieciers de Réserve) e membro effettivo della Commissione giuridica, sicurezza e relazioni internazionali.

Nell'aprile 2012 insignito dell'Onorificienza di Membro d'Onore dell'Associazione Riservisti di Spagna.

Nel giugno 2012 insignito dell'onorificienza di Cavaliere della Repubblica Italiana con messaggio particolare del Ministro della Difesa.

Decorato con la Medaglia d'Argento del CISOR per l'impegno e i risultati raggiunti nel mandato 2010-2013 (conferimento dicembre 2014)

Presidente della Sezione di Lucca dell'U.N.S.I. dal 2012 e Consigliere Nazionale dell'U.N.S.I. dal 2013, responsabile del dipartimento "Progetto Formazione Continua" e Protezione Civile.

Dal giugno 2015 membro della Commissione "Italian Reserve Project".

 

Classe 1944 (deceduto 13 maggio 2015), arruolato nel 1964 frequenta il distaccamento della Scuola Sottufficiali di Chieti, come Allievo Sottufficiale Specializzato ottiene il brevetto di Tecnico elettronico d'Artiglieria Contraerea.

Frequenta il corso MITE (Missile Integration Terminal Equipment) a Fullerton - California (USA). 

Presta servizio prima presso l'8^ Batteria Missili dipendente dal 5° Rgt. Artiglieria Contaerea e successivamente al 1° Gruppo del 5° Rgt. Missili.

Qualificato al corso HELIP/IMPROVED del sistema missilistica HAWK.

Decorato con Croce d'Oro - Brevetto n. 1818 - Comando Artiglieria Contraerea.

Decorato con Medaglia d'Oro dell'AESOR (ora CISOR) per i significativi risultati raggiunti durante la Presidenza Italiana 2008-2010 (aprile 2010)

Decorato con Medaglia d'Argento dei sottufficiali della riserva della Finlandia (dicembre 2009).

Decorato con Medaglia di Bronzo dei Sottuffiaciali Olandesi della riserva per l'attività profusa in seno alla NRFC (Nato Reserve Forces Committee), (dicembre 2010)

Presidente dell'Unione Nazionale Sottufficiali Italiani, dal 2007 al 2013, è stato Presidente europeo dell'A.E.SO.R. (ora CISOR) nel biennio 2008-2010; dal 2013 Presidente Onorario dell'U.N.S.I.

Veterani

 

Entrati a far parte del Progetto sin dalla prima fase sperimentale e operativa, da allora, con forte spirito di sacrificio, abnegazione e dedizione contribuiscono allo sviluppo dello stesso.

Sergente M.M.I. cpl cgd
Piemonte Italo
CISOR's Bronze Medal
Caporal maggiore
CMV CRI
Dinozzi Renzo
CISOR's Bronze Medal

Classe 1955, frequenta, come Allievo Radiotelegrafista (6°/76), le Scuole Telecomunicazioni Interforze (STELMILIT) di Chiavari (dicembre '76 - aprile '77).

Promosso Sottocapo  nell'aprile del 1977 ottiene la promozione a Sergente nel luglio dello stesso anno, grado col quale svolge il servizio di "Operatore Telescriventista" fino al congedo (30 aprile 1978).

All'atto del congedo è collocato nella categoria dei Sottufficiali di complemento e inquadrato come "complemento di guerra".

Succesivamente viene richiamato in servizio per addestramento nel 1981, 1985 e 1990, per la durata di 30 giorni  ciascun richiamo.

Nel 2008 viene a conoscenza del Progetto, ne entra a far parte già dal marzo 2009; nominato "Coadiutore Progetto", per l'impegno e l'abnegazione profusa otterrà la nomina di Vice Comandante Centro Addestramento con incarico di Responsabile Operativo Addestramento.

Classe 1962, presta servizio militare (1981/82) nel 6° Reggimento Artiglieria da montagna, Gruppo "Lanzo" col grado di Caporale..

Istruttore Nazionale di Sopravvivenza CSEN

Consegue il breveto di abilitazione al lancio con paracadute sotto controllo militare.

Volontario di Croce Rossa e CRI.Mil con specializzazione in SMTS/SAR.

Consegue i seguenti brevetti e qualifiche:

- Medicina Tattica M.L.S. 2°liv.

- Medevac/Elisoccorso abilitaz. BLSD

- D.I.U.

- Operatore dell'Emergenza ProCiv

- Psicologia dell'Emergenza

- Prehospital Crime Scene Care.

Entra nel Progetto alla fine del 2009, come Allievo Vpfc.

Inizia il suo percorso col 1° CIA 2010 partecipando a tutti i cicli d'addestramento che seguiranno. Col 4° CIA il Reparto necessita di una riorganizzazione, per le capacità, i meriti e la dedizione viene nominato "Capoplotone", l'anno successivo promosso a 1° Capoplotone, ottiene, nel 6° CIA, l'incarico di Capo istruttore C.A.D.MI. 

Partner

 

Nel corso di questi anni, pur non essendo parte integrante del Progetto, sono stati preziozi collaboratori partecipando come Istruttori ad alcune sessioni e con altre iniziative, fra le quali da segnalare il grosso contributo dato dal Mar. Magg. "A" Orlandini, Presidente di U.N.S.I.-Sez. di Conegliano, che si è adoperato affinché il 1° FOD desse il suo supporto all'esercitazione e manifestazione di chiusura del 2° CIA 2010-11.

Colonnello (r) f.Alp.
Gambetta Gioacchino

Classe 1948, frequenta come Allievo Ufficiale di Complemento la Scuola Militare Alpina di Aosta (1969). Viene destinato al 5° Rgt Alpini, Btg "Tirano" (Brg. Orobica), quale C.te plotone fucilieri. Successivamente và alla 109^ Compagnia morati pes, da 120 in qualità di C.te plotone mortai - 1973/1974.

Ufficiale "I" di Btg. fino al 1979.

Frequenta il Corso P.O.E.I. e conseguito il brevetto di pilota di elicotteri viene assegnato al 241° SQD (1981/1983) e successivamente passa al 442° SQD Elicotteri dove assume l'incarico di Aiutante Maggiore II Gruppo (1985/1986). Durante l'alluvione della Valtellina (1987) è responsabile di tutti gli aereomobili operanti nell'area.

E' Comandante del 423° SQD del Comando FTASE (Forze Terrestri Alleate del Sud Europa) sulla Base di Bresso (MI) dal 1988 al 1991. E' Aiutante Maggiore dal 1991 al 1993.

Partecipa, già Ten. Colonnello, all'operazione IBIS in Somalia (1993/1994) in qualità di vice comandante del Reparto Sanità.  Nella stessa operazione è G-2 dello Stato Maggiore del Comando Operazioni e G-2 dello Stato Maggiore dell'Ammiraglio Comandante del 24° Gruppo Navale. 

Nell’Operazione IBIS ha avuto la responsabilità della ricostruzione  della Polizia Somala ricevendo un encomio dallo C.te del Contingente per l'alta professionalità e abnegazione nello svolgimento dei compiti assegnati quale Ufficiale "I" in particolare per l'organizzazione delle complesse attività di sicurezza per il rimpatrio del contigente alla fine della missione.

Riceveva altresì un encomio dal C.te del Contingente (Gen. B Carmine Fiore) per "chiaro esempio di professionalità e senso del dovere" e un sentito ringraziamento (indirizzato al C.te del Contingente) da parte dei capi tribù somale "per la salvezza di vite umane grazie all'opera svolta con coraggio da valoroso soldato" per la mediaziane e la riappacificazione. 

Rientra nelle T.A. nel 1995 dove assume, nel luglio di quell'anno, il Comando del Reparto Sanità Aviotrasportabile (RSA) della Brigata Alpini Taurinense. Al Comando di tale unità partecipa all'operazione "ALBA" in Albania e ad altre missioni fuori area.

Attualmente Vice Presidente Vicario della Sezione ANA di Tirano (SO) e Segretario dell'Associazione "Btg. Alpini Tirano"

1° Maresciallo Luogotenente
Orlandini Diego

Classe 1943. Si arruola nel 32° blocco V.A.S. il 1° marzo 1961. Frequenta la Scuola Specializzati Trasmissioni e nel 1962 frequenta il 37° Corso Allievi Sottufficiali Specializzati di Rieti.

Con il grado di Sergente Maggiore frequenta il 21° Corso presso la Scuola Trasmissioni di Roma. 

Presta servizio al XXXII Btg. Trasmissioni Esercizio d’Armata - Padova e successivamente VII Btg. Trasmissioni Alpino - Bassano del Grappa. e quindi al XXI Btg. Trasmissioni FTASE/5^ ATAF – Aeroporto Vicenza, al XXXI Btg. Trasmissioni d’Armata – Padova quale Sottufficiale Addetto al  Comando Trasmissioni 3° Armata. In seguito assegnato al 33° Btg. Guerra Elettronica come Capo del Centro Intercettazioni Radio e Addetto Uff. O.A.

Passa al Comando del 5° Corpo d’Armata – Vittorio V.to con l'incarico di Addetto Sezione Informatica e responsabile reti interne.

Partecipa nella Missione ITALFOR PELLICANO – Durazzo (Albania) 

ONORIFICENZE:

. Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana dal 1993;

. Medaglia al merito Mauriziana;

. Medaglia d’Argento per 15 anni di Comando di Reparto;

. Medaglia d’Oro con stella per 41 anni di Servizio Militare.

© 2023 by Nature Org. Proudly created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now