A.N.C.ES..jpg
A.N.C.ES..jpg

[1] Nato da un’idea e dall’esperienza maturata non solo in ambito nazionale ma anche a livello europeo da parte del Serg. cpl cgd f.Alp. Lucchesi E., che all’epoca era nel Comitato Centrale dell’Associazione Europea dei Sottufficiali della Riserva (AESOR, oggi CISOR) e membro effettivo della Commissione giuridica, sicurezza e relazioni internazionali, progetto che ebbe il pieno appoggio e supporto da parte dell'allora Presidente Nazionale U.N.S.I., Mar. Magg. Aiutante Arturo Malagutti che all'epoca deteneva anche l'incarico di Presidente AESOR.

[2] Si rimanda a quanto riportato, a piè pagina, negli articoli della rivista Analisi Difesa: Servizio di leva o Servizio Difesa Nazionale (17 giugno 2018) e Servizio Difesa Nazionale (28 marzo 2020).

Per un approfondimento su quelle che sono le esigenze e gli attuali indirizzi del nostro Paese e meglio comprendere le linee guida e finalità del nuovo progetto Corpo Volontari Sicurezza e Soccorso, caro Visitatore, ti invitiamo a leggere le prime due interviste sotto riportate, rilasciate dal Generale CdA (Aus) Giorgio Battisti, nel marzo 2020 e giugno 2018, alla rivista on-line 'Analisi Difesa'. Ulteriori approfondimenti col terzo articolo di Antonio Li Gobbi.
Associazione Nazionale Congedati Esercito - A.N.C.ES.
Origini, storia ma, sopratutto, futuro
L’Associazione Nazionale Congedati Esercito, è stata costituita non solo per salvaguardare finalità, valori, principi e l'esperienza maturata col Progetto Formazione Continua ([1]), ma proprio per assumere una nuova dimensione indirizzata a essere valido e costruttivo supporto alla sicurezza della comunità nazionale. 

Attenti alle esigenze e agli attuali indirizzi del Paese([2]), abbiamo sentito la necessità di fondare un’associazione che si basi sui quei principi cui si è sempre ispirato il Progetto, volontarietà, sussidiarietà e ausiliarietà e che, alla luce dei cambiamenti intervenuti, si ponga come affidabile interlocutore non solo con finalità di promuovere attività atte a infondere una maggiore capacità di resilienza nella cittadinanza e diffondere, altresì, il concetto del “bene difesa”, ma anche svolgere, se richieste, attività che siano a supporto e stretta collaborazione con le Istituzioni garanti dei valori di Libertà e Democrazia sanciti nella Carta Costituzionale.